Stampa

10.10.08. – Napoli - Consiglio dei Ministri - conferenza stampa di Berlusconi –

Scritto da La Redazione on . Postato in News Legislative

Nel corso della conferenza stampa, tenutasi presso la sede del Palazzo Reale di Napoli, al termine del Consiglio dei Ministri, il Presidente del Consiglio si è soffermato soprattutto su due  argomenti:1) La crisi economica globale; 2) La crisi dei  rifiuti in Campania.
Per quanto riguarda il primo punto, il Cavaliere ha dichiarato che presto, a Parigi, si svolgerà una riunione con i Premier europei e che, a seguito di tale incontro, si terrà la riunione del  G8.
A tal proposito, Berlusconi ha precisato che, oramai, non si può parlare più di G8 ma di G14, partecipando ad esso anche paesi come la Cina, l’India ed il Brasile.
Nonostante la crisi economica mondiale, Il Premier,  definitosi “una strega”, ha dichiarato di essere sereno per il futuro dell’Italia. In particolare, ha precisato che il nostro è un paese “ manifatturiero”, tra i primi in Europa ed ha ribadito di essere sicuro della solidità delle banche italiane, le quali non hanno, in questi anni, fatto ricorso a prestiti non garantiti. Ma non è tutto,
Il Presidente del Consiglio, ha ricordato che l’83% degli italiani è proprietario di un immobile e che questo influisce positivamente sulla solidità dell’economia italiana rispetto ad altri paesi.
Relativamente al crollo delle borse di tutto il mondo, Berlusconi  ha ammesso la crisi paragonandola a quella del 1929 evidenziando, però, una sostanziale differenza. Infatti, la crisi attuale si basa sulla sottovalutazioni di azioni, che continuano a produrre utili e che, pertanto, torneranno ad acquistare il loro valore.
Nel corso del Consiglio dei Ministri, naturalmente si è poi discusso del problema rifiuti,  sottolineando che , oramai, il periodo critico è terminato.Il Cavaliere ha evidenziato che la crisi è stata superata grazie al ritorno dello Stato in Campania e che molto importante è stata la riapertura di sei discariche. Inoltre, il progetto per l’apertura di quattro termovalorizzatori, tra cui, a beve quello di Acerra, porterà alla soluzione definitiva del problema rifiuti. Anzi, il Premier ha precisato che si sta progettando la realizzazione di un quinto termovalorizzatore che sarà, inizialmente, adoperato per bruciare l’enorme quantità di ecoballe, attualmente distribuite su tutto il territorio della Campania. 
Per di più, il Presidente del Consiglio ha ribadito la volontà di rendere sempre più concreta la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, prevedendo anche un eventuale rientro monetario da parte del cittadino che, in tal modo, sarà stimolato a differenziare i rifiuti.
Alla fine della conferenza stampa Guido Bertolaso ha annunciato di aver provveduto ad invitare in Campania una delegazione della Commissione Europea, per effettuare una verifica sullo stato della raccolta dei rifiuti, anche al fine di evitare l’applicazione delle sanzioni minacciate recentemente dalla stessa.

Di Carlo Claps