Stampa

18.04.2010 - Le camicie bianche si riuniscono il 21 – gli avvocati si incontrano a Napoli per protestare sulla riforma che ha introdotto la mediazione/conciliazione. -

Scritto da La Redazione on . Postato in News Legislative

Dopo alcuni giorni di incertezza il movimento delle "camicie bianche", ovvero quella componente dell'avvocatura che si è spontaneamente ritrovata a protestare sulla riforma che ha introdotto la mediazione/conciliazione, ha finalmente deciso di confrontarsi in una riunione organizzata per mercoledì 21 all'Ufficio del Giudice di Pace.
L'organizzazione dell'incontro è curata dall'Associazione Forense Magna Carta, di cui Umberto Truglio e Carlo Claps sono, rispettivamente, presidente e segretario.  
     
Continua la mobilitazione della base dell'avvocatura contro la riforma che ha introdotto la mediazione/conciliazione che - secondo larghi settori forensi - penalizzerebbe gli spazi di intervento (e quindi di mercato) della professione legale.
Ieri i rappresentanti dell'Associazione Magna Carta hanno ottenuto dal coordinatore dell'Ufficio del Giudice di Pace di Napoli - Maria Rosaria Saviano - l'autorizzazione ad utilizzare la sala 408 della Caserma Garibaldi, in via Foria, per un confronto con i colleghi.
"Noi non vogliamo parlare di manifestazione di protesta - precisa la civilista Sabrina Sifo, particolarmente attiva in queste settimane nel promuovere il dibattito sulle novità normative che coinvolgono l'avvocatura, anche attraverso i social network - preferiamo piuttosto considerare l'incontro di mercoledì come un occasione di confronto con i colleghi".Ad ogni modo si ha la sensazione che la base abbia deciso di camminare con le sue gambe e questo potrebbe portare nei mesi a venire a nuovi modi di vivere e gestire la politica forense.
All'incontro del 21 sono stati invitati a partecipare il presidente dell'Organismo unitario dell'avvocatura (Oua), Maurizio de Tilla, il quale sostiene che la riforma sulla mediazione presenta profili di incostituzionalità, i vertici del Consiglio forense di Napoli e il costituzionalista Massimo Villone, che farà un'analisi tecnico-giuridica delle questioni oggi sul tappeto.  

Fonte: denaro.it