Questo sito utilizza cookie di terze parti Se vuoi saperne leggi l informativa completa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi Informativa Completa

Hai rifiutato cookie. Questa decisione pu essere invertita .

Hai appena dato il permesso ai cookie per essere immessi sul vostro computer. Questa decisione pu essere invertita .

Corte di Cassazione Ordinanza n. 6651/2017 –sanzioni amministrative – mancato invio dati patente ex art. 126 bis CdS – competenza giudice del luogo ove ha sede organo accertatore -15/03/2017 -

La Corte di Cassazione, con la sentenza in esame, ha affermato che: “ove sia irrogata la sanzione amministrativa per violazione, da parte del proprietario dell'autoveicolo, dell'obbligo di fornire i dati del conducente all'organo che abbia accertato la violazione dei limiti di velocità, ai sensi dell'art. 126-bis, comma 2, d.lgs. 30 aprile 1992 n. 285 (codice della strada), competente a conoscere della relativa opposizione è il giudice di pace del luogo dove ha sede l'organo accertatore, al quale quei dati andavano inviati”. CORTE DI CASSAZIONE VI SEZIONE CIVILE ORDINANZA Num. 6651 Anno 2017 Presidente: PETITTI STEFANO Relatore: SCARPA ANTONIO Data pubblicazione: 15/03/2017 ORDINANZA sul…

Corte di Cassazione n. 2868/2017 – notifica atti tributari - "irreperibilità cd. relativa" del destinatario va applicato l'art. 140 c.p.c – è necessaria l’effettiva ricezione della raccomandata…

La Corte di Cassazione, con la sentenza in esame, ha affermato che, per le notifiche di atti tributari, nei casi di "irreperibilità cd. relativa" del destinatario in cui va applicato l'art. 140 c.p.c., in virtù del combinato disposto del citato art. 26, ultimo comma, e dell'art. 60, comma 1, alinea, del d.P.R. n. 600 del 1973, è necessario, ai fini del suo perfezionamento, che siano effettuati tutti gli adempimenti ivi prescritti, incluso l'inoltro al destinatario e l'effettiva ricezione della raccomandata informativa del deposito dell'atto presso la casa comunale, non essendone sufficiente la sola spedizione. CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE 5 CIVILE SENTENZA N. 2868 2017 DEL 03/02/2017…

Corte Costituzionale n. 47 - fermo amministrativo disposto da agente riscossione – obbligo pagamento tassa auto –differenza con provvedimento emesso da P.S. – 02.03.2017 -

Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Imposte e tasse - Tassa automobilistica regionale - Obbligo di pagamento per i veicoli sottoposti a fermo amministrativo disposto dall'agente della riscossione ai sensi dell'art. 86 del d.P.R. n. 602 del 1973. - Legge della Regione Toscana 22 settembre 2003, n. 49 (Norme in materia di tasse automobilistiche regionali), art. 8-quater, comma 4, aggiunto dall'art. 33 della legge della Regione Toscana 14. LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente:Paolo GROSSI; Giudici :Alessandro CRISCUOLO, Giorgio LATTANZI, Aldo CAROSI, Marta CARTABIA, Mario Rosario MORELLI, Giancarlo CORAGGIO, Giuliano AMATO, Silvana SCIARRA, Daria de…

Corte di Cassazione n. 3146/2017 –-sinistri stradali - indennizzo diretto ammissibile anche in caso di collisione tra più di due veicoli – 07.02.2017 -

La Corte di Cassazione, con la sentenza in esame ha enunciato ilseguente principio di diritto: «la procedura di indennizzo diretto prevista dall'art. 149 del codice delle assicurazioni private (decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209) è ammissibile anche in caso di collisione che abbia riguardato più di due veicoli, con esclusione della sola ipotesi in cui, oltre al veicolo dell'istante e a quello nei cui confronti questi rivolge le proprie pretese, siano coinvolti ulteriori veicoli responsabili del danno». CORTE DI CASSAZIONE III SEZIONE CIVILE ORDINANZA N. 3146 – 07/02/2017 Presidente: SPIRITO ANGELO Relatore: TATANGELO AUGUSTO Data pubblicazione: ORDINANZA sul ricorso iscritto al…